domenica, luglio 20, 2008

Rigatoni al sugo di zucchine



Non mi piacciono le zucchine e allora le contrabbando in tutti i modi possibili.

Questa ricetta è un buon sistema per renderle appetibili e saporite.




Mettere nel mixer 3 zucchine, precedentemente rosolate in poco olio, una manciata di pinoli, foglie di basilico, un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato, un cucchiaio di olio e frullare fino ad avere una crema che deve rimanere un po' "ruvida", non deve diventare liscia.
Versare la crema ottenuta in un padella, aggiungere qualche cucchiaio di polpa di pomodoro o qualche pomodorino fresco a pezzetti.
Lessare a parte i rigatoni nell'acqua bollente salata e versare la pasta nel tegame insieme alla salsa. Mescolare sul fuoco per pochissimi minuti la pasta e portare in tavola


3 commenti:

rosatea ha detto...

Bbooonaaaa !
già fatto fotocopia da portare con me.
Dì un pò, ma non hai mai notato che al ritorno dalla montagna sono di colore verde ??? (sembro la figlia dell'incredibile Ulk ...
devi sapere che al mattino, dopo aver già riassettato le camere di sopra, scendo in cucina, spalanco le due finestre (una che da sulla stradina e l'altra sull'orto), e, appese a un gancio che c'è fuori, trovo già 1 o due borsine piene di ciccia verde:
zucchine, cetrioli, radicchio, rucola, insalata - insalata, rucola, radicchio, cetrioli, zucchine ...........
Melanzane, peperoni, pomodori ... no eèèè ???
E no ragazzi miei, perchè questo tipo di ben di Dio matura solo a settembre, poichè per ragioni climatiche iniziano a seminare solo a maggio inoltrato.
E va bene così, basta fare il pieno di ciccia verde genuina !
Mandi

Aurora ha detto...

Confessa che hai scritto due volte la parola zucchine per farmi dispetto....:-)))

E' vero, hai ragione, da te fa più freddo e melanzane e peperoni arrivano dopo.

In basso invece, nella pianura friulana, di questa stagione peperoni, pomodori e melanzane ti escono anche dagli occhi.

Ciao Ulk

rosatea ha detto...

Naaàààà ! ti voglio bene, non ti farei mai dispetto.
Vorrà dire che d'ora in avanti al posto di quella parola scriverò ... l'innominata !
Bien savà !

Mandi