mercoledì, aprile 29, 2015

Collana a spirale

Ho trovato ispirazione qui.
Ho fatto questa collana in due pezzi per avere lo stesso senso di lavorazione e ho chiuso le due metà infilandole in una perla in tinta. Ho usato un fettuccia sottolissima e leggerissima color marron glacè... la collana pesa pochi grammi e quindi mi pare particolarmente adatta d'estate quando fa caldo.
Ogni metà ha 100 catenelle e in ogni catenella ho lavorato 3 punti alti. Finiti i punti alti, sempre lavorando sul diritto con un filo di lurex, ho fatto lungo tutto il bordo un punto bassissimo sopra ogni punto alto.
Ho infilato le due perle in alto e in basso e fermato i fili.
 100 catenelle e 3 punti alti in ogni catenella

 2 fili di 100 catenelle ... le due metà della collana
 Lavorando a diritto fare 1 punto bassissimo sopra ogni punto alto. Io ho usato del lurex argento piuttosto grosso
 Dalla parte che poi sarà il diritto della colla apparirà così



 Intanto che si procede aiutare la torsione con le mani


 La collana finita




venerdì, aprile 24, 2015

hamburger vegetariani

Ho preso un po' da tutti...Più o meno la ricetta è uguale dappertutto. Io ho preso un po' dalla mia amica Gisella, un po' dal web, un po' da mia figlia e poi ho fatto a modo mio, per esempio NON mettendo la cipolla.

Ho messo nel frullatore un barattolo di ceci lessati e un barattolo di lenticchie lessate, ho aggiunto 1 cucchiaio di olio e qui ci sta bene un olio saporito, 2 uova (ma la prossima volta 1 uovo solo grande), un pizzico di miscela di erbe speziate (ho usato quelle per il couscous), sale e pepe.
Ho frullato fino ad avere un composto granuloso, non deve diventare poltiglia, deve restare grossolano.
L'ho versato in una ciotola e poi ho aggiunto un primo pugno di pane grattugiato, mischiato e aspettato 5 minuti per dare tempo al pane di reidratarsi. Ho aggiunto via via altro pane grattugiato sempre con lo stesso sistema fino ad avere un composto che si possa maneggiare e fare delle polpette o degli hamburger.
Oggi ho fatto le polpette perchè l'ultima volta avevo fatto gli hamburger, ma solo per cambiare un po'...il sapore è identico. Raccomando di avere sempre le mani bagnate.

Braccialetti nichel free

In questo sito http://gemmyandcrochet.blogspot.it/2014/09/free-pattern-lace-scallop-crochet.html ho trovato dei braccialetti fatti all'uncinetto e molto carini. Si chiudono con un bottoncino e non c'è quindi bisogno di gancetti di metallo
Sono velocissimi da fare e ne possiamo fare veramente tanti e cambiarli a seconda dell'umore o del vestito



sabato, aprile 11, 2015

Porta ovetti di cioccolato



Mi sono sembrati carini questi porta ovetti di cioccolato presi da Uncinetto creativo di Maria Carile
Molto facili, molto veloci e di bell'effetto, possono 
diventare poi profuma biancheria.  
Dello stesso sito belle anche le farfalle, forse ancora più veloci da fare.
Con confetti confezionati o 
ricoperti di tulle si possono creare anche delle graziose bomboniere.








tappeto bagno

Beh dopo un anno, sarebbe anche quasi ora di mettere qualcosa...ed ecco qui un tappeto all'uncinetto fatto con la fettuccia di licra.
Si comincia con una banale catenella e poi si lavora da ambedue i lati facendo degli aumenti ai lati stretti. Sono andata a occhio usando due fettucce diverse nel colore: blu e blu/bianco. Velocissima da fare credo sia indistruttibile, pesantuccia forse, pesa 1,300 kg, ma sotto i piedi e confortevole.


sabato, marzo 02, 2013

Braccialetto intrecciato con coda di topo

Anche questa volta partiamo dalla coda di topo, bastano tre fili e qualche perla o pietra con il buco largo. 
In questo braccialetto si fa capitare la perla nella parte centrale in modo da sembrare racchiusa tra due fili. Ci ho messo una chiusura intonata al materiale delle perle usate e mi sembra che ci stia bene.


Sempre con la coda di topo questo è senza chiusura e le perle sono infilate tutte tenendole su un lato esterno. Ancora più facile e veloce.


domenica, febbraio 17, 2013

Braccialetto bicolore

Per questo braccialetto ho usato la coda di topo di due colori. La coda di topo ha il vantaggio di essere lucida e c'è di diverse misure, quindi si possono ottenere diversi effetti. In questo caso la coda di topo marrone è più sottile di quella beige e il colore chiaro forma come dei cuoricini.
Anche questi braccialetti sono perfetti per chi è allergico al nichel e sono velocissimi da fare. Il punto è sempre il punto macramè o meglio il nodo piatto del macramè.



domenica, febbraio 03, 2013

Braccialetto shamballa



È scoppiata la mania... visto uno per caso, non ho più resistito, belli, antiallergici, rustici, poco impegnativi...mi sembrano proprio l'ideale per tutti i giorni e poi anche facili da fare, una volta capito bene il nodino a punto macramè.

L'occorrente:
filo cerato o meno, coda di topo sottile, ma io preferisco il primo perchè il nodo rimane fermo, cordini di vario tipo insomma;
Perle di varia forma, materiale e colore con un unico obbligo: foro grosso altrimenti far passare il filo è dura soprattutto se la perla è lunga;
Forbicine;
Colla attak.

Per prima cosa bisogna tagliare i fili che devono essere tre: 2 lunghi circa 90 cm (che sono i due fili che formeranno i nodi) e 1 lungo circa 30/35 cm (in pratica la misura del braccialetto più i cm che devono servire per la chiusura scorrevole).

Il filo corto deve stare SEMPRE in mezzo ai due fili lunghi

Verso il fondo





All'inizio con il filo più corto che fuoriesce dai due fili laterali di circa 8 cm



Cercando di mantenere il più possibile il filo più corto nel mezzo fare un nodino che comprenda tutti e tre i fili



I tre fili allargati per farli vedere bene... d'ora in poi il sinistro sarà il sinistro guardando la foto, in mezzo il filo corto che rimarrà sempre fermo in mezzo e il destro sempre guardando la foto


A questo punto incomincia la serie di nodini a punto macramè. Il numero dei nodini dipende dal gusto, dal braccialetto, da quante perle si vogliono mettere, più perle ci sono meno nodini ci sono, con perle voluminose ci vanno più nodini, ma tutto è a gusto. Le scelte sono infinite.

Primo nodini: si appoggia il filo sinistro SOPRA il filo di mezzo
Si appoggia il filo di destra SOPRA quello di sinistra





















Si passa il filo di destra appena appoggiato sul sinistro sotto i fili e lo si fa uscire da SOTTO in su nell'occhiello di sinistra formando il nodo

Il filo di destra come si vede, spero, esce nel buco di sinistra da sotto in su e quindi è SOPRA il filo dell'occhiello di sinistra. Sembra difficile, ma non lo è :-)


Tirare delicatamente il filo destro e il filo sinistro e formare il primo nodino a punto macramè




Il filo che esce a sinistra, sempre guardando la foto, esce da sotto e quindi è SOPRA il filo dell'occhiello di sinistra. E' importante farci l'occhio, ma dopo lo vediamo spero meglio.











Ora si ricomincia, ma in senso inverso. Il filo di sinistra va SOTTO il filo di mezzo, il filo di destra passa SOTTO il filo di sinistra appena fatto e il filo di destra va dentro l'occhiello di sinistra da SOPRA in giù



In questo caso il filo di destra che si forma lo trovate SOTTO il filo dell'occhiello di destra. Tirare i due fili  esterni e formare il secondo punto. Se guardate le foto, magari ingrandendo vedrete che il primo nodo ha il filo che esce sopra l'occhiello e il secondo esce sotto l'occhiello. Proseguire facendo sempre questi due nodi.


Qui i vede bene che il filo di destra esce da sotto l'occhiello di sinistra.
Quando si infila una perla o una pietra si continua nello stesso modo sempre tenendo presente l'alternanza: quando il filo che esce è sopra si prosegue il filo sotto, quando è sotto si prosegue con il filo sopra. Piccolo suggerimento, se si fa fatica a far passare il filo nella perla, soprattutto quando lunga, passare un po' di colla alle del filo di mezzo, Indurendosi sarà più agevole passare da parte a parte.


Q



Ed ora passiamo a qualche braccialetto già fatto

Con pietre e qui si può notare la chiusura scorrevole, fatta lasciando al centro i due fili lunghi centri e facendo il nodino con un pezzetto di filo tagliato a parte e facendo sempre il medesimo punto macramè.



Con pietre di ceramica smaltata a cui ho aggiunto due orecchini fatti con il medesimo punto


Pietre di vario materiale: legno, fimo, metacrilato

ATTENZIONE A TAGLIARE I FILI LUNGHI ALLA FINE... quelli centrali servono per la chiusa e passare un goccio di colla sul punto dei fili tagliati. Ai due fili rimanenti dopo la chiusura infilare due perle o due schiaccini o un semplice nodino per non far scappare via il filo e perdere il braccialetto.

Se tutto ciò come probabile non fosse chiaro, su youtube basta digitare shamballa e si apre un mondo.