domenica, ottobre 14, 2012

Gnocchi finti

Questa ricetta nasce da la mia amica Serafina... sembrano gnocchi e invece è pasta a forma di gnocchi.

La ricetta prevede farina e acqua in parti uguale. Io oggi ho usato la semola di grano duro rimacinata e ce n'è voluta un po' di più di acqua. Si può usare anche farina mista come in questa ricetta.

Si mette a bollire l'acqua, quando bolle si sale e poi si versa la farina, si gira con un cucchiaio di legno per qualche minuto fino a quando l'impasto prende una buona consistenza.

Si fa intiepidire, poi lo si mette sulla spianatoia infarinata e manovrando con le mani per velocizzare il raffreddamento si comincia di nuovo a impastare per rendere l'impasto lavorabile.

Ho provato diversi metodi oggi... ho provato a farli con le mani come i classici gnocchi, ho provato con il legnetto tondo dei garganelli, ho provato con un ferro da lana n. 10, ma il sistema migliore restano i rebbi della forchetta.
Ho preparato a parte un sughetto con un leggero soffritto di scalogno,  carota e sedano tritati finissimi  e con i pomodorini freschi. Fuori dal fuoco ho aggiunto un cucchiaio di pesto. Ho messo gli gnocchi finti in una zuppiera e ho condito con  la salsa.






5 commenti:

Federica ha detto...

Ciao! Sono arrivata qui tramite l'iniziativa di Kreattiva! Mi sono aggiunta ai tuoi followers e ti seguirò con piacere!

un filo per creare ha detto...

Grazie della visita, spero di vedere le tue sciarpe e scialli presto su questo blog. Elisa

il cortile delle matte ha detto...

Grazie ragazze... è uno stimolo anche per me per seguire questo blog che ogni tanto trascuro.

Rosetta ha detto...

Ohooo che bella lavata di faccia che gli hai dato ... spero che adesso lo segui di più e con più piacere.
Buoni questi gnocchi.
Mandi

Aurora ha detto...

Grazia cara... sono riuscita anche a togliere l'account del cortile così posso parlare a nome mio, qui sul mio blog almeno.